sabato 31 ottobre 2009

DELLA MORTE, D'AMORE, DI NIENTE.

citando Diego Mancino.."ci sono cose che cambiano tutto"..non proprio tutto, ma rimangono in circolo..e cambiano anche solo minimamente la visione del mondo..o preannunciano la fine di tutto.

avvertenza
*****questo è un post un po vago e pieno di retorica, sono un insieme di riflessioni libere*****

la prendo alla larga:

# cosa voglio dire? se la mia vita fosse un brutto film, di quelli che vorrebbero essere d'autore dove il protagonista non ne esce vincente..sta arrivando al termine.

da cosa lo deduco? dalle ultime delusioni affettive(tutte quelle immaginabili).
e da una strana coincidenza: negli ultimi mesi ho ritrovato vecchi amici e amiche, l'ultimo proprio ieri..ho anche ripreso vecchie abitudini (no non sono le seghe).
quindi, c'è qualcosa di strano,tutto questo passato che ritorna significa che sto per morire(!) o sto per svoltare.

la sensazione è quella di trovarsi in mezzo ad una folla, solo io ho qualcosa e solo io sono consapevole che sta accadendo. cosa? boh è solo una sensazione.


# l'universo è in espansione. ho visto un documentario su La7. uno studioso mi ha aperto la mente. ha detto che l'universo come tutte le cose ha un ciclo di vita che va esaurendosi. si sta espandendo così tanto che tra 20 milioni di anni (credo) la forza che lo tiene insieme si "spezzerà" e tutto andrà come alla deriva.
che prima del Big Bang, non esisteva nulla (si si lo sappiamo tutti) ma ha aggiunto cosa si intende per nulla: non esisteva ne il concetto di tempo ne di spazio..io ho sempre immaginato un vuoto bianco e quando ero bambino il nulla era quello de "la storia infinita"..questo mi ha fatto perdere nel pensiero di cosa è il nulla..niente.
il pensiero che tutto finisce per tutti a livello universale..mi rassicura,non mi spaventa. è una coperta calda d'inverno("mal comune..."?). paradossalmente mi aiuta a vivere meglio. mette tutto in una prospettiva migliore.

# come mezza Italia anche io ho visto il video dell'assassinio della camorra. a parte l'essere, come molti, indifferente alla violenza di quel tipo (si vede di peggio su internet). non pensate male, condanno anche io il barbaro omicidio e la camorra. ma quello che mi fa riflettere e che mi ha impressionato del video è un'altra cosa. una cosa che noti solo alla seconda visione: so ciò che sta per succedere, come un veggente, osservo la vittima ignara, non sa di stare per morire, pensa ai cazzi suoi, fuma, neanche un minuto dopo è a terra, non è più. il nulla all'improvviso.
questo mi spaventa, mi toglie la coperta calda(di prima)all'improvviso. perchè come diceva lo scienziato del documentario, tutto ha il suo ciclo di vita e di morte..mi sa che alcuni decidono per noi la fine di sto ciclo.

P.S. ho scoperto che la "bella vita" è trans e coca..mah! sarà che io sono all'antica.
comunque se sei ricattabile o ricattato caro il mio politico devi dimetterti, quindi mister B. cosa aspetti?

8 commenti:

  1. anche la vita politica ha un proprio ciclo, e sembra proprio che Qualcuno non voglia seguire le regole universali dell'inizio e della fine.

    RispondiElimina
  2. Complimenti per il sito...
    la tua arte è molto visionaria...
    bellissima anche l'animazione che hai postato su youtube...
    ti aspetto sul mio blog
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. l'hai fatto per davvero il murales o è solo fotoscioppato?

    RispondiElimina
  4. grande cuggì, non ci capisco un emerito cazzo di arte visionaria e bla bla bla, però volevo dire la mia sul Nulla. Credo che il semplice fatto di volergli attribuire un significato ne snaturi l'essenza o meglio la non essenza. dare una descrizione o spiegazione del nulla credo sia una contraddizione in termini.Nel momento stesso in cui stiamo pensando al nulla gli attribuiamo un colore, una forma, un idea in generale ed è in quel momento he non è più il nulla per il semplice fatto di averlo pensato. Se lo pensiamo esiste e non più il nulla, è qualcosa.

    RispondiElimina
  5. @achab..è questo che mi ha colpito del discorso dello scienziato..lui diceva che prima del big bang...niente.e basta. nessuna forma o idea di cosa, è la mancanza.

    @maschra neutra.. no quelli non sono miei, di un amico..il richiamo al blog..photoshop!

    RispondiElimina
  6. Super illustration/composition (weird & wonderful).

    RispondiElimina
  7. "c'è qualcosa di strano,tutto questo passato che ritorna significa che sto per morire(!) o sto per svoltare."

    Il passato a volte può essere vissuto in una maniera nuova, con più consapevolezza, può essere anche più interessante e bello di come l'hai vissuto la prima.
    Un bacio

    RispondiElimina