martedì 23 novembre 2010

ILCAPO IN B

Trieste...
mentre ritorno a casa (dove mi ospitano) dopo il lavoro, mi fermo per un caffè. Il posto lo conosco perchè da quando son qui ci passo spesso (e ci lavorano delle belle figliole). il terrone che scalpita in me fa lo splendido, con la bella barista (mediterranea, scura di carnagione, capelli lunghi e neri), lei ricambia la simpatia (è in trappola, è mia!). Ci scambiamo sguardi complici mentre un vecchina si rincoglionisce con gli spiccioli (ridiamo anche di lei). Sto per pagare il mio "capo in bi" (da noi espressino, caffè e schiuma di latte) e lei mi propone di assaggiare una crema al cioccolato, tipo nutella, che il rappresentante le sta proponendo (ormai siamo in confidenza), mi presenta come un "affezionato cliente" (è fatta). Assaggio la crema (gradisco), continuiamo a scherzare (si c'è feeling)..

IO: "arrivederci a domani!" (eheheheh si!)

LEI: "ok ciao a domani CARMELO!"

CARMELO? chi cazz'è Carmelo?



dovrei rispondere: "ciao CARMELA"( a Trieste ci si saluta così forse)


9 commenti:

  1. Ahahahah!!! Non è che voleva solo fare ingelosire il rappresentate?! :D

    Sono friulana...Ti assicuro che tra noi non ci chiamiamo carmelo e carmela!

    Se più non è uno slang della nuova generazione!!

    RispondiElimina
  2. carmèlo. un nome una promessa.
    :) non male cosa riesci a fare nel tempo di un caffè!

    love, mod

    RispondiElimina
  3. ahahahah!! spettacolo! Non vuol dire nulla se non ricorda i tuo nome...ha feeling con te mica con il nome....io non ricordo mai un nome...hanno tutti soprannomi....però certo che bella sorpresa, un nuove nome all'improvviso!!! :)

    RispondiElimina
  4. un amico mi prende in giro perché è capitato che in alcuni locali, i proprietari mi salutassero come se mi conoscessero da tempo, secondo lui mi confondo con qualcuno,un sosia...adesso sto sosia ha un nome. :P

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Capo in b? ma cosa significa? appena arrivata a Torino(era autunno e quindi per noi del sud inverno...)entrai in un bel baretto storico e chiesi un ESPRESSINO...il barista mi guardò come se avessi parlato una lingua aliena. "un espressino!" e lui "ma non so cosa sia..." fui costretta a spiegare di cosa si trattasse (caffè con schiumina meravigliosa in tazza di vetro)
    Lui allora si illuminò "ahhh, un MAROCCHINO!"
    Un marocchino? ma io voglio il mio espressino del vecchio caffè libertini...tra l'altro il marocchino è una specie di bomba glicemica con cacao amaro e nutella sul fondo, che per una purista come me che lo beve senza cacao è davvero troppo...Carmelo!

    RispondiElimina
  7. no no la spolverata di cacao ci vuole..è una questione estetica non di gusto! ;)

    RispondiElimina
  8. a riderissimo!
    un abbraccio dalla Zia Artemisia

    RispondiElimina