sabato 28 maggio 2011

VI PER VOI

a breve (non oggi, credo domani)
vi aggiornerò con quello che mi succede...nuovo lavoro, poco tempo, costume, è tardi, vado.
vi leggo sempre
vi penso sempre
vi abbraccio blogger
vi cissitudini
vi no
vi per vendetta

215 vi sioni


e un'illustrazione, così..oggi sono buono di cuore

venerdì 13 maggio 2011

LE ROI TRISTE

perché un blog va aggiornato anche se non si ha niente da dire (se però è un blog con disegni e altre amenità)!

corona sulla testa, fili elettrici, marionette.argilla e fango tra le mani. capelli da tagliare. scambiamoci almeno un sorriso, il segno di pace tienilo per te.

deux cent quinze

domenica 8 maggio 2011

MEMORIE DI LIBRI, FILM, FUMETTI E BASTA


ah ok! Finalmente, mi vergogno un po',  ma dopo un anno (forse qualcosa in più) ho terminato la lettura de "Memorie di Adriano" di Marguerite Yourcenar..impresa titanica perchè l'ho iniziato in un periodo particolare ecc..nel frattempo ho letto poco altro, ma questo dovevo terminarlo..oggi non ho voglia di recensirlo (forse non ne sono capace). vabè
e visto che mi trovo, oggi vi consiglio pure due bei fumetti:  Pillole blu di Peeters amore e malattia, un diario disegnato. l'altro è S di Gipi passato, presente, bombardamenti, ceneri, malinconia e umorismo.
pure due film? ok allora se siete un po' nerd, fumettari, amanti dei vecchi videogames, indie rockers e vi piacciono pure quei film indipendenti e un po' strani e magari volete gustarvi qualche effetto speciale beccatevi "scott pilgrim vs the world" (clicca per il trailer).
se invece avete voglia di  roba sofisticata, ben recitata e diretta in maniera impeccabilmente elegante " a single man" è per voi.
 e io? me ne vado al mare.
215 domeniche di relax


avete presente quando vi svegliate dopo un sogno particolarmente vivido, che vi lascia uno strano senso di spaesamento? che non se ne va finchè si rimane nel letto, possono essere venti minuti come due ore, rimane addosso,  sarà impregnato nelle lenzuola o nel cuscino, boh..basta però alzarsi per fare una pisciata che al ritorno ci si chiede..cos'è che stavo pensando? oggi è così.



lunedì 2 maggio 2011

BEATO ME

è finita da poco la festa del lavoro, di chi lavora e di chi no.
Se potessi scegliere non farei nulla, vorrei vivere di rendita con una vincita milionaria (meglio di una eredità di famiglia), farei solo quello che mi piace (avrei grandi velleità artistiche) e pagherei qualcuno per promuovermi e farmi apprezzare. avrei solo belle donne, belle auto, belle case, viaggerei. Arrogante e antipatico e riderei dei poveri sfigati (tutti quelli con reddito inferiore al mio). Sarei grasso e me ne fregherei, perché avrei tanti amici, quasi tutti finti, ma non mi darebbe fastidio.
Ma si vede che  una specie di regola mistica, legge universale, destino saggio o beffardo, mano che muove i fili, Dio hanno voluto evitarmi di diventare questa merda di persona (mi riferisco a quella descritta sopra) , pensando che sarebbe stato meglio non darmi questa possibilità, facendomi buttare il sangue ogni giorno, facendomi penare per un lavoro a intermittenza... che poi non mi lamento, basterebbe pochissimo. vorrei che quest'italia funzionasse un po' meglio, che ci fosse una classe politica giusta,  giornate di 34 ore, auto volanti a energia solare, i superpoteri, musica gratuita e solo su vinile, la macchina del tempo, scimmie sapiens  solo per chiedere cosa ne pensano di noi, gli alieni, che le persone care non morissero...se mi impegno forse ci riesco. beato me!